Tu sei qui: Portale TREZZANO ROSA: Un Comune “virtuoso” gravemente penalizzato dai limiti di legge in tema di gestione del personale

TREZZANO ROSA: Un Comune “virtuoso” gravemente penalizzato dai limiti di legge in tema di gestione del personale

Lettera aperta dell'Amministrazione di Trezzano Rosa al Presidente della Repubblica

LETTERA APERTA

 

AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA On. SERGIO MATTARELLA

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI On. PAOLO GENTILONI    

AL PRESIDENTE DEL SENATO Sen. PIETRO GRASSO    

ALLA PRESIDENTE DELLA CAMERA On. LAURA BOLDRINI                                                                                            

AL MINISTRO DEGLI INTERNI Sen. MARCO MINNITI

AL MINISTRO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE On. MARIA ANNA MADIA    

ALLA PREFETTO DI MILANO Dr.ssa LUCIANA LAMORGESE

AL PRESIDENTE ANCI NAZIONALE Dr. ANTONIO DECARO

Prot. 7259/2017

 

TREZZANO ROSA:  un Comune “virtuoso” gravemente penalizzato dai limiti di legge in tema di gestione del personale

 

1.    Il Comune di Trezzano Rosa

2.    La gestione del personale comunale

3.    I limiti di legge e le problematiche gestionali

4.    La grave situazione di emergenza

5.    Le ipotesi di soluzione


 

1.       Il Comune

Trezzano Rosa, Comune della Città Metropolitana di Milano, conta al 31/08/2017 n. 5328 abitanti ed è posto sull’asse dell’autostrada A4 MI-VE in prossimità del confine con la provincia di Bergamo.

Negli ultimi decenni il Comune è stato interessato da uno sviluppo demografico particolarmente dinamico sia per il trasferimento di cittadini da Milano o dell’immediato hinterland sia per gli sviluppi occupazionali legati all’insediamento di attività produttive lungo il citato asse autostradale.

Il Comune di Trezzano Rosa ha pertanto conosciuto un marcato incremento della popolazione con il seguente trend:

1981: 1473 - 1991: 2344 - 2001: 3760 - 2011: 4925 - 2016: 5166.

Il Comune, che ha potuto contare su una sostanziale continuità della gestione politico-amministrativa, ha accompagnato tale crescita demografica dotando il paese delle necessarie opere viabilistiche e urbanistiche nonché delle più adeguate strutture sociali: Asilo Nido, Scuola Materna, Scuola Media (in unione con l’adiacente comune di Grezzago), ampliamento Scuole Elementari, Centro Diurno Anziani, Centro sportivo, Palestre scolastiche, Parchi pubblici, Oasi naturalistica, Alloggi popolari, ecc.

La realizzazione di tali strutture ha permesso l’attivazione di servizi per tutte le fasce di età con una politica che, oltre a stimolare il contributo delle associazioni di volontariato, ha ricercato le soluzioni di massima efficienza quali-quantitativa (terziarizzazioni, gestioni associate ecc.) per difendere il quadro economico del Comune e non pesare onerosamente con tasse/tariffe sulla cittadinanza.

 

2.       La gestione del personale Comunale

In tema di personale comunale “la pianta organica” del Comune di Trezzano Rosa, approvata nel 2008, prevedeva un organico di 19 unità compreso il Segretario Comunale condiviso pro-quota (30%) con altri Comuni; più in particolare:

Tale “pianta organica” era stata successivamente confermata integralmente nel corso del 2012. In sostanza si prevedeva, con una popolazione media di circa 5.000 abitanti, la presenza in forza di 19,30 unità con un rapporto di 1 dipendente ogni 260 abitanti!

Le azioni dell’Amministrazione Comunale avevano comunque permesso di contenere virtuosamente tale dato attestandosi per gli anni 2011 e 2012 attorno a un dato medio di 13 unità. Si è pertanto registrato un rapporto pari a 1 dipendente/380 abitanti, meno della metà del parametro medio di 151 abitanti ad addetto in essere per la fascia dei Comuni da 3.000 a 10.000 abitanti! Il tutto con una spesa annuale media per il personale di circa 730.000 euro pari a circa 125 euro/abitante.

I dati di cui sopra sia per la gestione comunale che, più nello specifico, per l’approccio alla tematica del personale, testimoniano ampiamente quale sia stata la costante attenzione dell’Amministrazione nel rispondere ai compiti istituzionali ed alle esigenze della cittadinanza ricercando le soluzioni di massima efficienza grazie all’impegno del personale e alla presenza quotidiana degli Amministratori Comunali.

 

1.       I limiti di legge e le relative problematiche gestionali

In questo contesto negli ultimi anni sono intervenuti, per il nostro Comune, due pesanti fattori:

-  l’uscita per pensionamento (stimolato da possibili blocchi e/o slittamenti normativi) di 4 dipendenti: 1 RESPONSABILE UFFICIO TECNICO, 1 RESPONSABILE UFFICIO FINANZIARIO, 1 ADDETTO SENIOR ANAGRAFE-STATO CIVILE, 1 ADDETTO OPERAIO.

-  I contemporanei interventi legislativi in tema di limiti al turn-over del personale degli Enti locali: blocco dei concorsi e delle mobilità per collocazione degli esuberi delle province, successivo blocco con limitazione alla sola mobilità tra Enti, mobilità sottoposte all’adesione del personale esuberante nonché all’ok degli Enti cedenti, impossibilità di ricorrere in via sostitutiva a personale a tempo determinato, ecc.

L’Amministrazione Comunale si è trovata pertanto a far fronte a tali uscite nel quadro gravemente limitativo dei citati dettami legislativi che hanno concretamente impedito la copertura delle posizioni vacanti a prescindere dalle difficoltà di incrocio tra fabbisogno di competenze e concrete disponibilità quali-quantitative del personale.

Tali fatti sono venuti pertanto a incidere gravemente su una realtà già pesantemente sotto organico; l’Amministrazione Comunale ha tuttavia ricercato nuove terziarizzazioni di attività (come per la posizione operaia) nonché le sinergie con realtà di altri Enti locali ed in particolare:

-  Convenzione con l’adiacente Comune di Roncello (MB) per il Responsabile Finanziario (al 50%);

-  Convenzione con il Parco Adda nord per il Responsabile Ufficio Tecnico (al 30%);

-  Convenzione con i Comuni di Vaprio d’Adda e Pozzo d’Adda per la gestione della polizia locale;

-  Convenzione con il Comune di Vaprio d’Adda per le funzioni di messo notificatore;

-  Conferma della convenzione con il comune di Melzo per Segretario Comunale (30%);

-  Sostituzione addetto ufficio tecnico attingendo mobilità esuberi provincia di Bergamo;

-  Sostituzione addetto amministrativo ufficio tecnico attingendo da mobilità I.R.C.C.S.  “Carlo Besta” Milano.

 

 

In sintesi sia pure con tutti gli sforzi sopra relazionati, l’organico del personale del Comune di Trezzano Rosa è ora così composto:

 

L’organico si è pertanto ulteriormente ridimensionato dalle 13 unità medie degli anni 2011-2012 alle attuali 9 unità più il 50% del responsabile finanziario, il 30% del responsabile ufficio Tecnico, più 30% della segretaria comunale, più 25% responsabile polizia locale.

Abbiamo pertanto un organico medio di 10,35 unità con un rapporto di 1 dipendente/515 abitanti e con una spesa complessiva per il personale scesa da 730.000 a 511.000 euro pari a 96 euro circa ad abitante!!!

 

1.       La grave situazione di emergenza

L’Amministrazione Comunale con le azioni di cui sopra (e con le altre iniziative ricercate senza il successo sperato), non è stata in passiva attesa di soluzioni messianiche ma confidava nella rimozione di limiti legislativi irrazionali per i Comuni come il nostro con dati stratosfericamente più economici rispetto ai parametri medi della totalità degli Enti locali.

La più elementare logica di politica del personale avrebbe dovuto permettere la piena copertura delle uscite privilegiando la ricollocazione di figure professionalmente adeguate nei Comuni con maggiori carenze di “pianta organica”, magari con una politica retributiva e formativa che incoraggiasse tali ricollocazioni superandone resistenze/indisponibilità.

La situazione di cui sopra è ulteriormente aggravata dalle ricadute di nuovi carichi di lavoro sul personale comunale; quali:

-  Le ricorrenti modifiche in tema tributario e finanziario;

-  Il fenomeno migratorio con quasi 500 stranieri residenti (pensiamo solo all’impatto per gli adempimenti anagrafici e gestionali di cittadini con problemi di lingua);

-  Le recenti innovazioni in tema di stato civile (divorzio, unioni civili, ecc.);

-  Gli adempimenti per l’imminente referendum della Regione Lombardia.

Tali limiti dell’organizzazione degli uffici comunali stanno comportando, nonostante gli sforzi di dipendenti e Amministratori, una serie di pesanti riflessi:

-  Riduzioni fasce orarie e chiusure settimanali degli sportelli aperti al pubblico

-  Ritardi nell’evasione delle istanze dei cittadini

-  Rischio oggettivo di sanzioni amministrative e penali per Amministratori e Responsabili di servizio.

La situazione non è ovviamente neutra, in un quadro di già preoccupante disaffezione dei cittadini nei confronti della pubblica Amministrazione, nel rapporto con la cittadinanza che vede compromessi gli standard qualitativi di servizio che erano stati faticosamente assicurati negli anni.

Ora siamo purtroppo di fronte a ulteriori drammatiche emergenze:

-  Le convenzioni in essere con il Comune di Roncello (Responsabile Finanziario) e con il Parco Adda Nord (Responsabile Ufficio Tecnico) sono ambedue in scadenza al 31.12.17 ed è seriamente problematico pervenire alla proroga delle medesime;

-  Da ultimo, l’unico dipendente all’Anagrafe-Stato Civile sta beneficiando, da questo mese, della normativa ex legge 104/92; inizialmente per due mesi ma con la realistica previsione di una proroga a lungo termine!!

 

 

2.       Le[DR1]  ipotesi di soluzione

Le affannose ricerche di ulteriori interventi strutturali (o anche di palliativi temporanei) non ci fanno intravvedere soluzioni a portata di mano e presuppongono spazi legislativi che riteniamo debbano essere trovati in via d’urgenza sia per il nostro Comune che per le realtà analoghe.

Per non pesare su comprensibili obiettivi macroeconomici del Bilancio Statale riteniamo possano essere previste limitate deroghe legate a stringenti parametri qui sottolineati in via indicativa:

A.      Rapporto dipendenti comunali/abitanti in ragione della fascia comunale di riferimento (es. 3.000-9.999 abitanti);

B.      Rapporto costo del personale comunale per abitante;

C.      Incidenza % del costo del personale comunale su spese correnti di Bilancio.

In presenza di dati significativamente inferiori ai dati medi dovrebbe essere prevista per i Comuni “virtuosi” la possibilità di procedere alla sostituzione delle posizioni uscite nell’ultimo triennio permettendo la piena copertura a Bilancio dei relativi costi.


 

In termini di parametri è utile ribadire i dati del Comune di Trezzano Rosa decisamente più contenuti rispetto ai dati medi nazionali:

A.      Rapporto dipendenti/abitanti: 1 dipendente/515 abitanti! (dato medio nazionale 1/151);

B.      Costo del personale/abitante: 96 €/abitante! (dato medio nazionale 300 €/abitante);

C.      Costo del personale su spese correnti di Bilancio: 18,22%! (dato medio nazionale oltre 25%).

Si resta a disposizione per ogni ulteriore chiarimento confidando su puntuali interventi per quanto di competenza al fine di permettere l’immediata rimozione dei vincoli che ci hanno portato nella situazione emergenziale sopra denunciata che sta compromettendo il corretto espletamento dei compiti istituzionali della nostra Amministrazione Comunale.

Con l’augurio che la presente abbia un ritorno più positivo di quanto intervenuto per il nostro Comune che il 29.07.2013 è stato interessato da una tromba d’aria con danni a strutture pubbliche e private per un totale di oltre 800.000 euro; evento che ha visto la classica “passerella” di Ministri, Sottosegretari, Presidenti di Regione e Provincia senza però, a distanza di oltre 4 anni, alcun concreto risultato per la nostra comunità nonostante i ripetuti solleciti.

 

Cordialmente

 

 

Trezzano Rosa, lì 7 Settembre 2017

 

               IL SINDACO                                                            IL CONSIGLIERE DELEGATO AL PERSONALE

         (Daniele Grattieri)                                                                           (Adelio Limonta)


 

File in Pdf lettera firmata

 

Il Comune

Municipio
Piazza XXV Aprile, 1
C.A.P. 20060
Tel.
02-920199.1
Tecnico .20
Demografici .30
Ragioneria .40
Segreteria .50

Polizia Locale
02-9094004

Fax
02-92019959

postacertificata.png
Posta certificata


P.IVA 04670940156
C.F. 83502090158

Codice univoco Fatt. Elettronica: UFTBQ4

« novembre 2017 »
novembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930